Specifiche per l’invio dei Piani alla Autorità di Gestione

ambienti_digitali
Avviso per la realizzazione di ambienti digitali.
19 ottobre 2015
Mostra tutto

Specifiche per l’invio dei Piani alla Autorità di Gestione

ambienti_digitali

Con riferimento alla circolare in oggetto, si precisa che, per velocizzare l’acquisizione al protocollo dei piani inoltrati dalle Istituzioni Scolastiche su GPU, l’invio NON dovrà essere effettuato sulla casella di posta elettronica certificata MIUR (fondi.strutturali@postacert.istruzione.it), bensì, il file firmato digitalmente, dovrà essere caricato sulla piattaforma finanziaria “Sistema Informativo Fondi (SIF)2020” a partire dal 07/12/2015 fino al 18/12/2015 secondo la seguente procedura:

  1. Scaricare una copia della candidatura inoltrata su GPU;
  2. Firmare digitalmente il piano senza apportare a quest’ultimo alcuna modifica. Si ricorda che il piano può essere firmato digitalmente dal Dirigente Scolastico o, su sua delega, dal DSGA e che il file deve essere esclusivamente in formato “.pdf” o “.pdf.p7m”;
  3. Allegare il piano firmato digitalmente sul sistema Finanziario seguendo le seguenti istruzioni:
    • Nella Homepage di Fondi strutturali disponibile alla pagina http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/pon/2014_2020 selezionare il link “Gestione Finanziaria”, utilizzare le credenziali SIDI e accedere al menù servizi SIDI
    • Accedere all’area “Gestione Finanziario-Contabile” e all’applicazione “Sistema Informativo Fondi (SIF) 2020”
    • Dal menù funzioni è disponibile, sotto la voce “Piani”, la funzione “Trasmissione piani firmati”. Effettuare la ricerca per Avviso, selezionare l’azione “Richiesta Protocollazione PDF” ed effettuare il caricamento del file.
    • In fase di trasmissione del file, vengono effettuati dei controlli sulla firma e sul formato del file, superati i quali, il piano verrà protocollato.
    • Dalla stessa funzionalità la scuola (il giorno successivo) potrà visualizzare il numero di protocollo e la relativa data.

Si precisa, infine, che qualora il file sia stato già inviato sulla posta certificata, non dovrà essere inviato nuovamente secondo la suddetta procedura. La generazione del protocollo seguirà le indicazioni fornite nell’avviso.

• Scarica qui la circolare del nr. 22259 del 30 novembre 2015 ( PDF )